Mondo Betoniere: come funzionano e quali modelli esistono

Le betoniere sono macchine indispensabili in ambito edilizio, in quanto servono per impastare diversi materiali, per ottenere una miscela finale (solitamente calcestruzzo, malta, oppure malta cementizia).

Ovviamente non viene solo per grandi lavori nei cantieri, ma anche per piccoli lavori da effettuare a casa.

Bestseller No. 2
vidaXL 141200 Betoniera Elettrica 63 L 220W Acciaio Arancione
  • Voltaggio: 230 V, 50 Hz
  • Motore: 220 W S6 30%
  • Capacità del tamburo: 63 L
  • Diametro della bocca del tamburo: 267 mm
  • Velocità del tamburo: 27,5 RPM
Bestseller No. 3
EBERTH 65L Betoniera elettrica (220 Watt, Manovella manuale, Due ruote, Pedana, Robusto motore, Robusto telaio in acciaio)
  • Efficiente: miscelare in modo semplice e veloce qualsiasi tipo di materiale composito con la betoniera da 65 litri di EBERTH durante il lavoro quotidiano in cantiere o nell'edilizia residenziale.
  • Sicuro: la betoniera è dotata di una stabile struttura in acciaio e di un'ampia piastra di base. Ciò garantisce una presa particolarmente stabile sul terreno.
  • Facile da usare: il potente motore da 220 watt consente di mescolare quasi tutti i materiali da costruzione senza difficoltà. È particolarmente adatto per malta cementizia, massetto e intonaco.
  • Flessibile: il tamburo conico può essere regolato ad angolo e bloccato con il volantino. In questo modo si ottiene il miglior risultato possibile, a seconda del materiale da costruzione utilizzato.
  • Manovrabile: la betoniera viene fornita con due ruote fisse con pneumatici. Questo rende particolarmente facile il cambio di località.

Il fine di tutto ciò comprende il costruire muri e scale, fissare telai di porte e finestre, costruire scale, gettare solette e così via, in modo pratico, veloce e soprattutto poco faticoso per chi la utilizza. Si può dire che, in generale, le betoniere vengono utilizzate tutte quelle volte che si devono effettuare utilizzato lavori di muratura e carpenteria, evitando di impastare il tutto manualmente.

Come funziona una betoniera
Il funzionamento della betoniera è piuttosto semplice. Innanzitutto bisogna sapere che una betoniera tradizionale è costituita da:
– cisterna, che può avere diverse grandezze in base alle esigenze personali;
– corona dentata;
– volano, necessario per inclinare correttamente la cisterna durante le diverse procedure;
– telaio con ruote, per poter spostare facilmente la betoniera;
– centralina ed motore elettrico;

All’interno della cisterna vengono immessi i diversi materiali in base alla miscela finale che si vuole ottenere. La miscelatura è resa possibile proprio dalla presenza (proprio all’interno della cisterna) di diverse pale, che si muovono permettendo di ottenere miscele perfette ed omogenee.

Il movimento di questa macchina viene generato dal motore elettrico collegato prima ad un’asta e successivamente alla corona dentata, quest’ultima collegata alla cisterna, che quindi si muoverà di conseguenza.

Tipologie di betoniera

Esistono diversi tipi di betoniera, in base alla quantità di miscela che si deve ottenere (ovviamente in base alla betoniera scelta anche i prezzi daranno differenti). Sapere le tipologie di betoniera esistenti, può rendere più facile la scelta nel momento in cui si dovesse aver bisogno di acquistarne una (oppure noleggiarla) per utilizzarla nei lavori di muratura. Tra le betoniere più utilizzate vi sono:

1. Mini betoniera

Avendo una struttura piccola e leggera (solitamente vengono realizzate in alluminio e ferro) ed essendo dotate di ruote nella struttura inferiore, risultano essere facilmente trasportabili durante lo svolgimento dei lavori, anche da una sola persona. Solitamente vengono utilizzate per piccoli lavori in quanto, essendo piccole e maneggevoli, non possono creare grandi quantità di miscele (circa 100-150 l).
Le betoniere di piccole dimensioni possiedono solitamente una forma a bicchiere e si possono trovare a prezzo basso e conveniente.

2. Betoniere di medie dimensioni

A differenza di quelle piccole dimensioni, queste possono contenere quantità di miscele nettamente superiori (circa 300 litri). Il prezzo è leggermente superiore rispetto alle prime, tuttavia sono ottime per qualsiasi genere di lavoro, dal più semplice a quello più impegnativo.

3. Betoncar

Quest’ultime sono delle vere e proprie betoniere mobili di dimensioni piuttosto grandi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzate quando si ha la necessità di effettuare lavori edili piuttosto impegnativi. Solitamente dai privati vengono noleggiate, in quanto risultano essere molto dispendiose da acquistare.

In Offerta Adesso
vidaXL 141200 Betoniera Elettrica 63 L 220W Acciaio Arancione
  • Voltaggio: 230 V, 50 Hz
  • Motore: 220 W S6 30%
  • Capacità del tamburo: 63 L
  • Diametro della bocca del tamburo: 267 mm
  • Velocità del tamburo: 27,5 RPM
In Offerta Adesso
EBERTH 65L Betoniera elettrica (220 Watt, Manovella manuale, Due ruote, Pedana, Robusto motore, Robusto telaio in acciaio)
  • Efficiente: miscelare in modo semplice e veloce qualsiasi tipo di materiale composito con la betoniera da 65 litri di EBERTH durante il lavoro quotidiano in cantiere o nell'edilizia residenziale.
  • Sicuro: la betoniera è dotata di una stabile struttura in acciaio e di un'ampia piastra di base. Ciò garantisce una presa particolarmente stabile sul terreno.
  • Facile da usare: il potente motore da 220 watt consente di mescolare quasi tutti i materiali da costruzione senza difficoltà. È particolarmente adatto per malta cementizia, massetto e intonaco.
  • Flessibile: il tamburo conico può essere regolato ad angolo e bloccato con il volantino. In questo modo si ottiene il miglior risultato possibile, a seconda del materiale da costruzione utilizzato.
  • Manovrabile: la betoniera viene fornita con due ruote fisse con pneumatici. Questo rende particolarmente facile il cambio di località.

Potrebbero interessarti anche...